Un design decisamente insolito e stravagante, che non poteva essere altrimenti. Vediamo perchè.

Il computer quantistico rappresenta per il prossimo futuro, il salto tecnologico più importante della storia dell’informatica e dell’intero progresso tecnologico umano.

Da tempo si discute del superamento della legge di Moore e gli scienziati informatici, stanno esplorando nuovi metodi alternativi di calcolo. Il Quantum Computer è legato alle leggi della meccanica quantistica, in un processore quantistico i bit sono stati riprogettati su scala molto più piccola e vengono definiti Qubit o bit quantici.

Quando un quantum computer ha elaborato le informazioni, invia i risultati attraverso un sistema di segnali a microonde producendo molto calore, inoltre il processore quantistico deve essere posizionato all’interno di uno scudo che lo protegge dalle radiazioni elettromagnetiche. Ecco spiegata la forma bizzarra del Computer quantistico, quello che vedete è il sistema di raffreddamento costruito attorno allo scudo.

Ma cosa differenzia un computer quantico da un normale computer?

I computer classici, codificano le informazioni in bit basandosi sul sistema binario con valori di 0 o di 1, ma il sistema classico permette di utilizzare un solo valore per volta. Nei computer quantistici invece i Qubit possono utilizzare contemporaneamente i due valori di 0 e 1, permettendo così di elaborare le informazioni molto più velocemente.

Le prestazioni di calcolo che si raggiungono con un computer quantistico, rendono possibile la manipolazione di enormi quantità di dati, ad esempio nella chimica dei materiali questa potenza di calcolo permetterebbe di simulare le interazioni tra gli atomi milioni di volte simultaneamente.

Ma il concetto del calcolo quantistico è ovviamente più complesso di così. Eric Ladizinsky, cofondatore della compagnia di quantum computing D-Wave, durante un TED Talk del 2014, ha elaborato un esempio molto semplice che aiuta a capire come funziona un computer quantistico:

“Immaginate di essere in una biblioteca e davanti a voi ci sono 50 milioni di volumi. Il vostro compito è quello di trovare una scritta “X” in una pagina all’interno di un libro ma avete solo 5 minuti per farlo. Sarebbe ridicolo pensare di riuscirci in così poco tempo prendendo un libro alla volta e controllando pagina per pagina sequenzialmente. Nel mondo della meccanica quantistica verreste proiettati nello stesso momento in 50 milioni di universi paralleli dove in ognuno di questi ci sarebbe un libro differente. In ogni universo avreste la possibilità nello stesso momento di controllare un libro trovando così la scritta “X” in pochissimo tempo.”

Questa tecnologia cambierà la nostra vita?

Il Computer Quantistico non è paragonabile a nessun’altra invenzione tecnologica umana, questo perché nessuna nostra attuale tecnologia o invenzione sfrutta la scienza della meccanica quantistica. Siamo alle porte del più grande salto tecnologico che l’uomo abbia mai fatto, nella storia moderna. Rivoluzionerà ogni settore, rendendo disponibili soluzioni a problemi che prima non potevamo neanche affrontare. Si, Questo è il futuro.

Prova un Computer Quantistico da casa

Per chi fosse interessato a provare un computer quantistico direttamente da casa, IBM ha reso disponibile online il suo programma IBM Quantum Experience a questo indirizzo: https://quantum-computing.ibm.com

- Advertisement -